Luce dona alle menti

Immagine

Uno dei due grandi temi del mio blog sono i viaggi, ma si sa, Natale con i tuoi… come cantava Elio. Il Natale è la festa della casa e della famiglia. Per questo, il viaggio in cui vi voglio condurre per questo Natale è tra le vie della mia Torino.
Dal 1998, durante il periodo natalizio (e non solo) ha luogo nelle vie e nelle piazze principali della città la manifestazione “Luci d’artista”: le classiche luminarie si accendono dell’originalità di forme, colori, idee e rappresentazioni dell’arte contemporanea.
Ho fotografato per voi alcune delle opere secondo me più suggestive. La mia macchinetta compatta e sprovvista di cavalletto vi chiede scusa in anticipo per la qualità deludente!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
La prima opera è “Piccoli spiriti blu” di Rebecca Horn. L’aura mistica e un po’ austera del convento del Monte dei Cappuccini è “elettrizzata” da un nugolo di piccoli cerchietti luminosi che dalla collina si riflettono nel Po. Il loro colore, secondo la mia personalissima interpretazione, di primo acchito stupisce molto e richiama provocatoriamente le luci delle discoteche di cui il Lungo Po è pieno, quasi ad alludere al contraddittorio e vitale miscuglio di sacro e profano che fa parte della natura di ogni città e di ogni essere umano.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Camminando lungo via Maria Vittoria dal centro verso il Po si può ammirare, o meglio leggere “Luì e l’arte di andare nel bosco” di Luigi Mainolfi. Una delicata fiaba sulla lotta e sulla pace tra folla e solitudine, tra rumore e silenzio, che si snocciola riga per riga a colori vivaci davanti ai nostri passi, invitandoci a procedere e stimolando la curiosità del bambino che resta sempre in noi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
La bella ed elegante via Lagrange ospita “Vele di Natale” di Vasco Are. Tra tutte le opere di “Luci d’artista” è probabilmente quella più direttamente legata all’iconografia tradizionale del Natale, eppure questi abeti addobbati vengono trasformati dalla fantasia dell’artista in qualcos’altro, in “vele”… quasi a ricordarci che è molto facile lamentarsi della propria “sfortuna”, ma che in realtà non esiste alcun vento favorevole per chi non sa dove vuole andare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
“Cosmometrie” di Mario Airò abbellisce Piazza Carignano, antistante appunto il palazzo simbolo del risorgimento e sede della prima Camera dei deputati. Complesse e fiorite figure geometriche proiettate sul suolo attraverso dei fari, ma che sembrano quasi disegnate in gesso bianco sui cubetti in pietra, se non fosse che si spostano di tanto in tanto e che spariscono dietro alla nostra ombra!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Il “Planetario” di Carmelo Giammello porta le principali costellazioni a pochi metri da terra sulla celebre via Roma, la via dei negozi di lusso e delle grandi firme… quasi a ricordarci che le gioie terrene sono davvero tali solo se, pur apprezzandole, non dimentichiamo di alzare lo sguardo alle stelle e al cielo…

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
“Noi” di Luigi Stoisa celebra l’amore romantico in via Pietro Micca, intitolata appunto all’eroe risorgimentale che a un altro genere di amore, quello per la libertà, ha sacrificato la propria vita.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Concludo con quella che è senza dubbio la mia opera preferita, “Amare le differenze” del mio conterraneo Michelangelo Pistoletto. La frase è scritta in colori diversi in 39 lingue. Non a caso è installata nel celebre mercato di Porta Palazzo, cuore pulsante della Torino multiculturale, vitale, contraddittoria, fatta di convivenza e di contrasto, di problemi sociali e di reciproco arricchimento. Questo luminoso messaggio di pace non viene mai rimosso e si accende la sera durante tutto l’anno, quasi a ricordarci che, come cantavano Jovanotti e Luca Carboni, “o è Natale tutti i giorni, o non è Natale mai.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...